A cosa serve la benzina da corsa?

Le benzine non sono tutte uguali: ecco il nostro parere


Avete mai provato a spendere qualche centesimo in più dal vostro distributore di fiducia per mettere nel serbatoio della vostra moto una benzina con più ottani? Bene, allora vi sarete resi conto di una grande verità: le benzine non sono tutte uguali.


Non sono uguali tra loro i carburanti dei diversi produttori e ce ne si accorge a tutti i livelli. Per esempio, alcuni anni fa, feci la scelta per un periodo di utilizzare un carburante low-cost sulla mia autovettura diesel. Mi pareva una bella idea poter risparmiare qualche soldo combattendo quella che mi sembrava la lobby di una oligarchia di marchi. Idealista il concetto, risparmiosa la sua attuazione (il che lo rende convincentemente sostenibile), ma i risultati furono disastrosi. Si trattava di un carburante di pessima qualità, ricco di paraffina: intasò i filtri; causò di fatto non veri e propri danni ma notevoli malfunzionamenti.

Ora, non è giusto fare di tutta l'erba un fascio e, tra i marchi "alternativi" ai grandi brand, si possono scovare prodotti tecnicamente buoni in grado di farci risparmiare. Ma l'esempio ribadisce ancora una volta un concetto chiave: i carburanti non sono tutti uguali. Sull'auto che usiamo tutti i giorni questo si traduce in una resa chilometrica diversa, nei filtri intasati o lindi, mentre su un mezzo da corsa, dove tutto è estremizzato, questo si può tradurre in un non corretto funzionamento del propulsore ed in una limitazione della prestazionalità, o in vere e proprie rotture.


Anche su una moto di serie si percepisce la differenza usando una benzina di qualità

Nell'uso della moto, soprattutto se sportivo, è importante usare prodotti di qualità: migliorano le prestazioni e preservano la meccanica

Usando benzine di qualità, con un numero di ottani più alto, la risposta del motore diventa più pronta a tutti i regimi. Inoltre le benzine da corsa normalmente hanno almeno altre due caratteristiche preponderanti: ovvero avere una funzione anti-detonante e garantire una buona ossigenazione del motore, che si traduce anche in un sostanziale abbassamento delle temperature in camera di combustione con il risultato che il motore rende di più ed aumenta anche la sua affidabilità.



Scegli bene la benzina per la tua moto: non basta indirizzarsi su un prodotto di qualità, ma è importante scegliere il carburante adatto al tuo motore

Quando decidi di usare una benzina di qualità sulla tua moto è importante che la scelta ricada sul prodotto che si sposa meglio con le caratteristiche tecniche del tuo propulsore. Una moto con motore oginale (stock), una con motore preparato (per es. Supersport o Superbike) ed una nata per alimentazione con benzine al piombo, hanno tre standard tecnici e caratteristiche meccaniche completamente diverse. Non esiste il caso nel quale su questi mezzi si usi la stessa benzina. Quindi, per esempio, un primo modo per distinguere un produttore di benzine di qualità rispetto ad un semplice distibutore, è l'assincerarsi che a catalogo abbia prodotti differenziati per rispondere a tipologie diverse di propulsore. Vorrà dire che il prodotto che sceglierai è stato progettato per la tipologia di motore che hai sulla tua moto, e questo in genere si traduce in una differenza consistente di resa, sia sul piano prestazionale, sia su quello dell'affidabilità.

Ma non solo. Alcuni produttori di benzine da corsa sono in grado di realizzare una benzina "custom": ovvero un prodotto specificatamente sviluppato per il tuo motore da gara. Non per quella tipologia di motore, ma proprio per il tuo. Ovviamente questo prevede l'analisi dettagliata di parametri tecnici ed è una scelta normalmente associata a campionati di un certo livello.



Sfida da Bar sceglie Magigas: una scelta presa sui campi di gara in capo a valutazioni tecniche ed esperienze personali, al di là di accordi commerciali

Per un programma televisivo in cui l'obiettivo fondamentale non è la prestazione assoluta ma la rappresentazione delle differenze prestazionali tra un campione di fama e gli appassionati che provano a batterlo, la benzina utilizzata, concettualmente, avrebbe potuto essere un tema secondario.

Per questo sia a livello tecnico che di marketing non si era mai pensato di sviluppare una linea narrativa in questa direzione, fin dall'avvio del format, nel 2013.

L'anno seguente, come chi ci segue da tempo ben sa, andammo sull'Isola di Man. Federico Natali, il nostro pilota, scelse di utilizzare benzina Magigas. Nei test emerse un colorito sospetto, tendente al rosso sia nel terminale di scarico, sia sulle candele, indice di qualche detonazione di troppo. La benzina, pur essendo un prodotto di assoluta qualità, non rispondeva alle esigenze tecniche specifiche del motore preparato della Suzuki GSX-R fornita da Falaschi Moto (ex europeo con pilota Vitali). Trasmettendo questo feedback, il fornitore di benzina, attuò delle modifiche specifiche sulla composizione del carburante con il risultato che la moto funzionò alla perfezione superando anche la difficile prova del Mountain, che prevede 240 km a gas spalancato.

La collaborazione tra Federico Natali e Magigas è proseguita anche negli anni seguenti, facendo lo slalom tra i vari regolamenti. Per esempio nel 2015, durante la 24 ore di Le Mans non fu possibile utilizzare la benzina in gara, in quanto in quella tipologia di competizioni il carburante viene fornito dagli organizzatori, anche se è stato possibile utilizzare Magigas durante i test e nelle prove libere. Nella partecipazione al Trofeo Italia Naked, dove il regolamento è open, e le benzine sono libere, Federico sulla GSR 750 ha utilizzato la benzina Magigas a 108 ottani. Una scelta che permise alla moto di guadagnare addirittura qualche cavallo, rispetto ad una benzina standard.


Proprio in quegli anni fu celebre una squalifica avvenuta durante un Campionato Italiano, ai danni di un talentuoso pilota di una squadra privata. Venne utilizzata una benzina con elevato numero di ottani al posto di quella approvata per regolamento. La velocità di punta della moto, mai così competitiva, destò il sospetto dei commissari che, in seguito agli accertamenti tecnici decretarono la squalifica del concorrente. La benzina aveva comportato una differenza sul piano prestazionale percepibile anche in termini di velocità massima.

Alla fine di tutte queste valutazioni capimmo che la benzina, al di la delle prestazioni, era un tema da trattare, nell'interesse degli appassionati e iniziammo a sviluppare la collaborazione con Magigas, prima di tutto perchè ci aveva pienamente convinto il prodotto, senza che tra noi e Magigas ci fosse lo scambio di nemmeno un euro.


Le conferme avute con lo Sfida da Bar Racing Team e la scelta di sviluppare insieme a Magigas la Moto 2 di Sfida da Bar

L'anno scorso per la prima volta abbiamo deciso di partecipare ad un campionato in modo diretto, proprio come Sfida da Bar Racing Team. Un progetto low profile, tanto per capire se fossimo all'altezza di gestire un contesto meramente sul piano sportivo. Soldi, come sempre pochi, e quindi scegliemmo per l'esordio il mondo Pit Bike, partecipando alla Mobster Series con le nostre amatissime YCF 155 Limited Edition.

Ebbene sui motori delle pit, che tutti sanno essere monocilindrici non troppo prestanti, di produzione cinese (sulle nostre il motore GPX 155), non potete immaginare che differenza apportasse la benzina Magigas. Purtroppo non abbiamo dati del banco a supporto della sensazione che vi riportiamo ma possiamo garantirvi che la differenza apportata dalla benzina fu percepibile, sia alla guida sul piano prestazionale, sia con la riduzione delle detonazioni in scalata tipiche di quei motori.

La prova del nove avvenne nel momento in cui smontammo i motori delle pit a fine stagione. Lo fece per noi Piero Abate, del team concorrente Abate Racing (che per altro si aggiudicò il campionato), ed anche lui rimase stupito di quanti pochi residui ci fossero sul gruppo termico a termine della stagione. Se vi va potete vedere la puntata nella quale è avvenuto lo smontaggio del gruppo del gruppo termino selezionando dal menu del sito TV Episode, Sfida da Bar - Legend Bike 3, puntata 4.


Ora che siamo impegnati nello sviluppo della Moto 2 di Sfida da Bar, abbiamo nuovamente scelto di lavorare con Magigas e svilupperemo una benzina con delle specifiche "custom" adatte a garantire al nostro mezzo prestazioni ed affidabilità: un connubio sempre difficile, nel mondo delle corse, come nella vita di tutti i giorni.



Powered
Produzione del format:

CO.FA. Service SRL

via Bellardi 132/b

cap 10146

cofaservicesrl@pec.it

 

REA: TO - 1099143

 

Codice Fiscale/P. Iva: 10022000011

Social
  • Facebook B&W
  • LinkedIn B&W
Sponsor

@ Sfida da Bar 2019 - all right reserved - Redazionale della testata giornalistica Info Ripara reg. trib. Torino nr. 4 del 03/02/2020 - N. Iscrizione Roc: 34128